Michele Emiliano risponde ai medici sul riavvio UTIN. Le parole

Riavvio UTIN Taranto, arriva la risposta di Michele Emiliano all'Ordine dei Medici tarantino

Michele Emiliano risponde all'Ordine dei medici di Taranto
Michele Emiliano risponde all'Ordine dei medici di Taranto

Non tarda il chiarimento di Michele Emiliano che risponde con una nota a Cosimo Nume (Presidente dell’Ordine medici di Taranto), il quale l’aveva chiamato in causa per la sua affermazione “I medici sono pochi, quelli bravi ancora meno”. Al centro del dibattito il riavvio dell’Unità di terapia intensiva neonatale presso l’ospedale tarantino.

Michele Emiliano risponde a Cosimo Nume

Il presidente della Regione Puglia ha personalmente chiamato Nume per chiarire il seguente concetto. “Dopo il pensionamento del primario c’è stata una sospensione del servizio per mancanza di medici che potessero gestire un reparto così delicato”, ha detto.

Sinergia tra Taranto e Bari

Poi ci ha tenuto a specificare “La riattivazione della TIN è avvenuta solo grazie alla sinergia che abbiamo creato con il Policlinico di Bari e il prof. Nicola Laforgia che ha inviato le professionalità indispensabili per il riavvio delle attività. Di conseguenza quella frase esprime la necessità di insistere, come stiamo facendo da anni come Regione, nella formazione e specializzazione dei medici; perché nel caso della Terapia intensiva neonatale di Taranto abbiamo riscontrato difficoltà a trovare medici in grado di gestirlo”, conclude il governatore.

LEGGI ANCHE – Ospedale Martina Franca: Perrini chiama in causa Emiliano e Lopalco