TARANTO – Il Giudice per l’udienza preliminare Pompeo Carriere ha emesso la sentenza, al termine del processo con rito abbreviato a carico del 49enne di Taranto che lo scorso dicembre aveva accoltellato il fidanzato 38enne della figlia.

L’uomo, per il reato commesso dovrà scontare nove anni di carcere.

La polizia aveva appreso la notizia dopo che il ferito si trovava al pronto soccorso in codice rosso ed è stato sottoposto ad intervento chirurgico al torace.

Il responsabile era stato rintracciato grazie alla collaborazione di un amico della vittima. Dopo l’arresto, aveva ammesso la sua colpevolezza.

Il Giudice ha stabilito una provvisionale di cinquemila euro, mentre il risarcimento verrà stabilito in altra sede.