STATTE – Era stato condannato ad una pena di 6 anni e 10 mesi di reclusione il 40enne coinvolto in una vicenda che riguardava il commercio di sostanze stupefacenti che provenivano dall’Albania ed erano destinate alla Campania e alle zone del Salento.

Ora la Corte d’Appello di Lecce, dopo aver rivisto la sentenza di primo grado, ha scagionato il 40enne di Statte per la caduta dell’aggravante della transazionalità.

Nel 2016, la Guardia di Finanza arrestò i componenti di un’associazione che si occupava di smercio di droga. Fra gli arrestati anche un appuntato della Guardia di Finanza, del quale è stata chiesta la scarcerazione.

E’ stata, invece, riconfermata la pena per un 41enne di Taranto, condannato a 6 anni e 8 mesi.