Palagianello: la incatena e cerca di darle fuoco. Arrestato lo zio!

L'uomo l'aveva incatenata per controllarla ed evitare che scappasse e denunciasse le violenze subite

Maltrattamenti in famiglia a Taranto

PALAGIANELLO – Una terribile storia di maltrattamenti familiari è stata scoperta dalla Polizia quando una ragazza di 25 anni di Palagianello ha chiesto aiuto. Da più di un anno era vittima di vessazioni da parte dello zio.

La giovane, che fino a 19 anni era stata ospite in una comunità, da pochi anni era ritornata a vivere con la mamma malata e il fratello, affetto da disagi psichici, a casa dello zio 49enne. Fin dai primi momenti di convivenza però sono iniziate le violenze nei suoi confronti, e continuate quelle contro la madre e il fratello della ragazza.

La 25enne ha cercato di ribellarsi alle continue vessazioni, così lo zio la teneva legata con una catena. Dopo l’ennesimo litigio ed in preda all’ennesimo raptus, l’uomo ha provato a darle fuoco con del liquido infiammabile. Fortunatamente, il gesto folle non è andato a buon fine, anche grazie all’intervento del fratello e della madre della giovane.

Dopo la denuncia il 49enne è stato arrestato dalla polizia e condotto in carcere.