AVETRANA – Se ne stava lungo la provinciale che conduce a Manduria, intento a fare l’autostop, un pregiudicato di Avetrana e i Carabinieri lo fermano.

Nel corso di un servizio di controllo, volto a reprimere reati contro il patrimonio e la persona, i militari hanno notato in orario notturno il 23enne che chiedeva l’autostop.

Insospettiti, hanno deciso d’intervenire, ma il giovane non essendo in possesso di documenti, ha dichiarato una falsa identità, credendo di farla franca, ma i carabinieri lo avevano già riconosciuto.

I Carabinieri hanno accompagnato il giovane in caserma ed espletate le consuete formalità di rito lo hanno tradotto in carcere, per il reato di evasione dagli arresti domiciliari e false attestazioni sulla identità personale.