Pretendeva somme di danaro in cambio di falsa assunzione all’Ilva di Taranto

Le sue vittime prescelte erano donne conosciute in chat che cadevano nel tranello sperando in un posto di lavoro sicuro.

1
367
Pretendeva somme di danaro in cambio di falsa assunzione all'Ilva di Taranto
Fonte web: flickr di sv1ambo

TARANTO – Denunciato dalla sua ultima vittima che aveva intuito il tranello, è finita la truffa organizzata da un 42enne residente nella provincia jonica.

I poliziotti della Squadra Mobile gli hanno notificato una misura cautelare agli arresti domiciliari. 

Il provvedimento è giunto al termine di una serie di indagini che hanno consentito di verificare che l’uomo, ex dipendente Ilva, contattava alcune donne che conosceva sul web. Facendosi credere un dipendente della nota azienda, prometteva loro di aiutarle, facendole assumere con un contratto a tempo indeterminato.

Per estorcere del danaro, informava che bisognava frequentare dei corsi di formazione che comportavano dei piccoli costi. Così si faceva versare delle somme nella propria poste pay.

Durante la sua attività di truffa si è spacciato anche per un alto Dirigente dell’Ilva e avrebbe minacciato, con ritorsioni legali, le sue vittime qualora non avessero versato le somme richieste.

Per fortuna la sua ultima vittima ha sospettato la truffa e lo ha denunciato!

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui