A breve inizierà il processo per l’operaio di Carosino che morì il primo giorno di lavoro

L'uomo è morto folgorato il primo giorno di lavoro in un'azienda mentre lavorava in trasferta a Udine. Ora inizierà il processo per Donato Maggi. 

0
271
Carosino - Donato Maggi processo.jpg

CAROSINO – Inizierà a breve il processo per riuscire a far luce sull’incidente del giovane operaio di Carosino, che il 7 agosto del 2018, all’interno del cementificio di Fanna in provincia di Pordenone, morì il primo giorno di lavoro.

Il GIP del Tribunale di Pordenone, ha al momento rinviato a giudizio Bertoia Aldo di 51 anni di Udine, titolare della Friul Montaggi, ditta per la quale aveva iniziato il suo lavoro l’operaio di Carosino. I familiari di Donato Maggi, sono stati assistiti da Studio3A-Valore SpA e dall’avvocato Frigo, del Foro di Padova e hanno deciso di costituirsi parte civile.

Il processo partirà il 17 novembre davanti al giudice di Pordenone. Secondo l’accusa l’operaio non aveva una formazione specifica nell’ambito per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro, e non vi erano alcune evidenze per l’avvio dei relativi corsi. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui