Pulsano: masseria posta sotto sequestro. L’avevano trasformata in un mattatoio

Una masseria di Pulsano, risalente al '700, era stata adibita alla macellazione degli animali. Portando così i carabinieri al sequestro della struttura.

maruggio carabinieri

PULSANO – Una masseria posta sotto sequestro da parte dei Carabinieri di Manduria e Pulsano, i colleghi del NAS e del NIL Carabinieri Forestali di Taranto in collaborazione anche con i militari delle compagnie di Massafra, Manduria, Martina Franca e Taranto e con l’ausilio dei Vigili del Fuoco di Taranto e del personale veterinario dell’ASL.

Il sequestro della struttura è avvenuto in seguito a un controllo che ha portato a verificare le condizioni inadeguate della struttura.

Infatti, nelle zone adibite ad ovile, i militari e sanitari, hanno trovato resti di bestiame e numerose carcasse animali in putrefazione. L’azienda, infatti, non s’occupava in modo adeguato dell’attività, ma aveva trasformato la masseria in un vero e proprio mattatoio.

Al termine dell’operazione sono stati sequestrati un totale di 1200 kg di prodotti lattiero caseari ed è stata disposta la vigilanza su 177 capi di bestiame ovini e caprini.

La titolare dell’azienda agricola ha ricevuto una denuncia per occupazione abusiva, rischi specifici e connetti all’attività, gestione dei rifiuti non autorizzata e macellazione dei capi di bestiame abusiva.

Nel frattempo sono in corso accertamenti per verificare le posizioni previdenziali e lavorative dei collaboratori e dipendenti trovati al lavoro in azienda.