Sequestrate 6 tonnellate di buste in plastica illegali a Taranto

La Campagna controlli ha permesso di scoprire l'illecito pronto per essere commercializzato.

0
87

TARANTO – Sono finite nei guai due aziende di distribuzione e produzione shoppers, che immettevano sul mercato buste di plastica non conformi agli standard di biodegradabilità e compostabilità.

i militari del N.I.P.A.A.F. Carabinieri (Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale) di Taranto, hanno sottoposto a sequestro amministrativo cautelare, circa sei tonnellate di buste di plastica illegali.

Tutto il materiale era destinato alla commercializzazione. E’ stato grazie alla “campagna controlli” avente come obiettivo quello di verificare la corretta produzione e distribuzione degli “shoppers”, che è stato impedito in tempo che il materiale fosse messo in commercio.

E’ stato anche accertato che gli “shoppers” erano privi delle prescritte informazioni al consumatore che servono al riconoscimento delle buste commercializzabili; inoltre riportavano la dicitura “per uso interno”, indicazione elusiva degli obblighi di legge.

I trasgressori sono stati sanzionati e dovranno smaltire i beni sottoposti a sequestro, secondo la normativa vigente.