Sequestrati due quintali di pesce nel mercato ittico di Taranto

La Guardia Costiera ha sequestrato il pesce che era conservato in cattivo stato ed era in pessime condizioni igienico sanitarie.

0
722
Sequestrati due quintali di pesce nel mercato ittico di Taranto
Fonte web: pixabay di frannsoto

TARANTO – Controlli a tappeto in materia di tracciabilità dei prodotti ittici in tutto il territorio pugliese e sono state trovate molte irregolarità riguardo la provenienza dei prodotti e la mancanza di controllo sanitario.

L’operazione è stata condotta dalla Guardia Costiera del 6° Centro di Controllo Area Pesca (C.C.A.P.) della Direzione Marittima di Bari che ha sequestrato 600 chili di pesce.

Hanno avuto modo di accertare e sanzionare un’attività illegale connessa al trasporto e alla commercializzazione di prodotto ittico che era destinato sia alla ristorazione che alla vendita al dettaglio nei mercati cittadini e nelle pescherie.

A Monopoli sono stati sequestrati notevoli quantitativi di pescato non potendolo catalogare perché privo della prescritta documentazione obbligatoria sulla tracciabilità.

Nel mercato ittico di Taranto, sono stati posti sotto sequestro per cattivo stato di conservazione e pessime condizioni igienico sanitarie, 2 quintali di prodotto ittico di diversa specie ( 20 kg di totani, 45 kg di polpi, 100 kg di seppie, 45 kg di filetti di orata, 15 kg di pesce vario).

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui