TARANTO – L’attività incessante nella città Vecchia, ha portato alla scoperta e al conseguente sequestro di 3 quintali di cozze in stato di avaria e destinati alla vendita.

In Piazzale Democrate, in un’operazione congiunta tra il Commissariato Borgo della Questura, la Guardia Costiera di Taranto, con la Polizia Locale e la Asl, sono state scoperte le cozze che si trovavano ancora in acqua, all’interno di reticelle.

Sarebbero state poi sgusciate, confezionate in vaschette di plastica, per essere esposte sulle bancherelle agli angoli delle strade e vendute, come tra l’altro era già avvenuto nei giorni scorsi.

Le cozze, che gli Ispettori Asl hanno accertato essere in stato di avaria, sarebbero state fonte di serio pericolo per la salute pubblica.

Nel corso dei controlli, un 17enne intento a sgusciare i mitili, è stato denunciato per commercio abusivo di sostanze alimentari pericolose per la salute pubblica.