CASTELLANETA – La Guardia Costiera di Taranto ha eseguito un sequestro in collaborazione con i Carabinieri del Nucleo Biodiversità della stazione di Ginosa Marina.

Hanno individuato un’area di 300 mq sulla Marina di Castellaneta in cui era stato realizzato un ristorante, in assenza di autorizzazione.

Il ristorante “Il Pirata” era stato realizzato abusivamente, mettendo in cattiva luce la bellezza naturale del territorio.

La struttura in muratura, comprendeva anche un’area pavimentata, delle gradinate, delle vasche per reflui fognari e un impianto idrico interrato nelle dune, che sono state deturpate.

Contestate al titolare le ipotesi, di occupazione demaniale abusiva, violazione delle norme edilizie, paesaggistiche ed ambientali.

E’ stato, inoltre, contestato il deturpamento di bellezze naturali, in area sottoposta a particolari vincoli ambientali, idrogeologici e paesaggistici.