Sospese attività commerciali e sequestrati cibi avariati nel Tarantino

Nel tarantino nell'ambito del progetto "Comunità Sicure" sono state effettuate delle operazioni che hanno portato a sequestro e sospensione di alcune attività.

0
228
Sospese attività commerciali e sequestrati cibi avariati nel Tarantino

TARANTO – I controlli di Polizia nell’ambito del progetto Comunità Sicure insieme ai Commissariati di Manduria, Martina France e Grottaglie, e con l’aiuto del personale Asl, della Polizia Locale e del Reparto di Prevenzione Crimini di Lecce hanno effettuato dei controlli che hanno portato alla sospensione di attività e al sequestro di alcuni prodotti. 

A Grottaglie, un panificio, a causa delle sue carenze igienico-sanitarie, il titolare ha ricevuto una sanzione di 3000 mila euro, e l’attività è stata sottoposta a chiusura. Sempre in città, un ambulante è stato fermato senza licenza di commercio e sono stati sequestrati 30 kg di pesce in quanto mancava la tracciabiità del prodotto.

A Sava emesso un decreto di sospensione per cinque giorni in un’attività dedicata alle scommesse, perché nel negozio lavorava una persona senza il titolo che lo autorizzava al rilascio delle scommesse.

A Martina Franca, due giovani sono stati sorpresi con 33 grammi di Marijuana e taglierino per dosare la sostanza. All’interno dell’auto altri 3 grammi di Marijuana. Il giovane di Martina Franca, 23 anni, è in stato di libertà ma denunciato per detenzione di stupefacenti.

Nel Borgo a Taranto, un 33enne in zona discesa vasto, è stato fermato con mitili (principalmente cozze) in cattivo stato di conservazione. I mitili dovevano essere portati a un laboratorio dedito al confezionamento illecito e abusivo di vaschette con cozze sgusciate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui