Taranto: divieto di avvicinamento per un uomo di 46 anni, accusato di maltrattamenti

L'uomo, secondo quanto rilevato dalle indagini, dopo la separazione avrebbe continuato ad avere comportamenti aggressivi e molesti nei confronti dell'ex moglie.

Ai domiciliari 53enne di Mottola per violazione divieto di avvicinamento alla ex moglie

TARANTO – I poliziotti di Taranto hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare e di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex moglie da parte di un 46enne che continuava a tormentare la donna, e che risulta essere anche presunto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia.

Gli accertamenti svolti e coordinati dalla Procura di Taranto hanno permesso di raccogliere diversi elementi indiziari che hanno permesso di ipotizzare che l’uomo non si era mai rassegnato alla fine del rapporto, continuando a tormentare l’ex e i suoi familiari.

Sulla base di quanto emerso e considerata l’elevata frequenza con la quale l’uomo ha avuto comportamenti molesti, aggressivi e ossessivi nei confronti della donna, il GIP di Taranto ha ritenuto necessario applicare la misura del divieto di avvicinamento e di una distanza di almeno 300 metri dal luogo di lavoro e domicilio della donna per garantire la sua tutela.