Taranto. Due arresti per sfruttamento della prostituzione

Dopo mesi di indagini, sono stati arrestati una donna africana e un uomo tarantino per sfruttamento della prostituzione.

0
383
Taranto. Due arresti per sfruttamento della prostituzione
foto di repertorio di sv1ambo

La Polizia ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un tarantino di 42 anni e di una nigeriana di 39 anni, responsabili di sfruttamento della prostituzione ed estorsione ai danni di una giovane donna africana.

L’uomo è stato anche accusato di detenzione e porto in luogo pubblico di pistola.

Le indagini in corso per un paio di mesi sono state avviate dopo che la vittima, una giovane africana ha sporto denuncia in quanto veniva costretta a prostituirsi e a dare quotidianamente 200 euro alla nigeriana che la picchiava.

A un suo tentativo di rifiuto, la donna aveva chiesto l’intervento di un uomo di Taranto che dopo averle mostrato la pistola l’aveva minacciata di ucciderla se non avesse obbedito.

La giovane prostituta è arrivata in Italia lo scorso anno e aveva conosciuto la connazionale a Bari che l’aveva avviata a questa vita pretendendo la somma fissa giornaliera di 200 euro.

La ragazza è stata minacciata più volte con bottiglie di vetro rotte e colpita con una sedia.

La polizia ha identificato la donna africana ed il suo complice che sono stati posti ai domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui