Taranto: fermati pescatori abusivi di ricci

Avevano pescato oltre 900 ricci di mare. I militari della Guardia Costiera dopo averli sequestrati hanno proceduto a rigettarli in mare ancora vivi.

pescatori abusivi

TARANTO – La Guardia Costiera di Taranto ha fermato pescatori abusivi di ricci e bianchetti (novellame di sarda), durante un’operazione per salvaguardare la fauna e la flora marina.

Durante il corso della mattinata, sono stati fermati due natanti che si trovavano nella Baia D’Argento, nella zona del Comune di Pulsano.

A bordo dei natanti sono stati trovati ben 900 ricci di mari. I ricci erano stati pescati senza alcuna autorizzazione, per questo motivo sono stati rigettati in mare.

Mentre al trasgressore è stata fatta una multa di 1000 euro.

Durante questo periodo la pesca del riccio di mare è sempre più diffusa, ecco perché i militari della Guardia Costiera di Taranto continuano a sorvegliare il mare al fine d’evitare che si destabilizzi l’ecosistema marino.