Taranto. Maxi operazione della Guardia Costiera Chiuso esercizio commerciale

Sono stati sequestrati ben 4 quintali di prodotti ittici in cattivo stato di conservazione.

1
394
Taranto. Maxi operazione della Guardia Costiera Chiuso esercizio commerciale
foto di wikipedia

L’attività svolta dalla Polizia Marittima e difesa Costiera, alcuni giorni fa, ha portato alla chiusura di un esercizio commerciale di prodotti ittici.

L’operazione coordinata dalla Direzione marittima di Bari ha interessato una nota pescheria che forniva molte famiglie.

Se non fosse intervenuta in tempo la Polizia, il pescato sarebbe finito presto sulle tavole dei tarantini con le conseguenze negative sulla salute.

L’esercizio commerciale si trovava in pessime condizioni igienico sanitarie.

I locali sporchi e non ristrutturati da tempo, avevano i muri con calcinacci e polvere che facilmente potevano cadere sugli alimenti.

I frigoriferi vecchi e arrugginiti erano spenti a causa della mancanza della corrente elettrica e il cattivo odore si propagava nell’aria.

I congelatori a pozzetto contenevano prodotti ittici ormai scongelati da tempo e per questo maleodoranti. Lasciavano intravedere il liquido gelatinoso che colava.

Molte cassette erano stipate con all’interno il pescato putrefatto.

Sui banconi, pronti alla vendita, il pesce era chiaramente non idoneo al consumo, poiché appariva con le pupille opache e le branchie di colore grigio, oltre che maleodorante.

Il personale della Guardia Costiera di Taranto, che ha effettuato l’ispezione ha fatto la dovuta segnalazione al Sostituto della Procura della Repubblica di turno.

Si è proceduto così al sequestro penale di tutto il prodotto oltre che dell’esercizio commerciale.

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui