Era stato condannato a scontare i domiciliari per reati contro la persona, ma il 53enne pregiudicato tarantino, è stato colto in flagranza di reato per evasione.

Come se ciò non bastasse, i Carabinieri della Stazione di Taranto Nord lo hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e di armi ed oggetti atti ad offendere.

L’uomo si aggirava per le vie del quartiere Paolo VI ed era pure armato. Condotto presso il proprio domicilio, questo veniva poi perquisito, al che veniva trovata una pianta di marijuana alta circa 2 metri, con infiorescenza in corso, oltre che un pugnale da caccia ed un tirapugni. Tutto è stato sottoposto a sequestro.

Come disposto dal P.M. di turno presso la locale Procura della Repubblica, l’uomo è stato sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari.