Taranto. Si barrica in casa con il figlio minore della compagna e caccia via lei

Gli agenti sono intervenuti in un appartamento di via Nitti, dopo che una donna li aveva chiamati disperata.

1
412
Taranto. Si barrica in casa con il figlio minore della compagna e caccia via lei
fonte web: flickr di sv1ambo

L’uomo che si era chiuso in casa con il figlio minore della convivente, è stato arrestato dagli agenti di Polizia di Taranto per violenza e minacce contro la donna, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e sequestro di minore.

La donna che ha chiesto l’intervento degli agenti, ha raccontato che il convivente, Andrea Proto di 36 anni, dopo l’ennesima lite, l’ha spintonata fuori di casa impedendole di portare con sé il figlioletto avuto da una precedente relazione.

Gli agenti intervenuti hanno cercato di far ragionare l’uomo che però ha rifiutato di aprire la porta, barricandosi. Nonostante ciò, i poliziotti sono riusciti ad entrare e mettere al sicuro il minorenne, fra le braccia della madre.

L’uomo ha reagito contro le forze dell’ordine ferendosi con una vetrata che ha mandato in frantumi. Poi si è recato al bagno dove c’era un grosso cane corso e con questo ha impedito di farsi avvicinare dagli agenti fino a scendere in strada.

Gli agenti, per fortuna sono riusciti a bloccarlo, mettendo fine alla sua resistenza e quindi lo hanno arrestato.

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui