Taranto: tentata rapina a un tabaccaio, fermato l’extracomunitario

Rapina a un tabaccaio di Taranto, fermato l'extracomunitario dai Carabinieri

Tentata rapina a un tabaccaio di Taranto, fermato il rapinatore
Tentata rapina a un tabaccaio di Taranto, fermato il rapinatore

TARANTO – Tutto inizia intorno alle ore 13 di sabato scorso in Viale Virgilio nei pressi della caserma dei Carabinieri. Proprio la vicinanza e le grida della vittima hanno fatto scattare il fermo per l’uomo. Vediamo le fasi della vicenda.

Rapina un tabaccaio a Taranto

Sabato 16 ottobre 2021 ore 13, Viale Virgilio Taranto; un giovane extracomunitario del Gambia e senza fissa dimora entra in una tabaccheria con un coltello e il viso coperto da un passamontagna. L’intento dell’uomo è chiaro: derubare l’esercente e scappare, ma qualcosa va storto. Il luogo è nelle immediate vicinanze del Comando dei Carabinieri di Taranto che grazie alle grida del propietario si accorgono che qualcosa non va.

I Carabinieri intervengono subito

Infatti una squadra dei Carabinieri dell’11° reggimento “Puglia” fa immediatamente irruzione nella tabaccheria sorprendendo l’extracomunitario che nell’intento di farsi consegnare il bottino stava percuotendo il titolare. Ne sorge una breve colluttazione con i militari che riescono a fermare l’uomo e disarmarlo oltre che immobilizzarlo. Fortunatamente la vittima se la caverà con una prognosi di 10 giorni e qualche ferita, oltre che un grandissimo spavento.

LEGGI ANCHE – Rapina a Martina Franca: arrestato con pistola giocattolo per 10 euro

Successivamente il rapinatore è stato accompagnato presso l’adiacente stazione dei Carabinieri e posto in stato di fermo per tentata rapina aggravata. Dopodiché su disposizione del pubblico ministero accompagnato presso la Casa Circondariale di Taranto in attesa di giudizio. Si chiude così questa vicenda che per fortuna non ha avuto esiti gravi.