Taranto, violenza domestica: chiama il 113 e fa arrestare il marito

Le aggressioni ripetute del marito nei confronti della donna sarebbero avvenute anche dinanzi ai tre figli minorenni della coppia.

violenza domestica

TARANTO – Dopo l’ennesima violenza domestica, la donna colpita violentemente dal marito ha chiamato il 113 in stato d’agitazione pregando l’operatore di far intervenire qualcuno il prima possibile.

Allertati, i poliziotti sono giunti al domicilio della donna nel Quartiere Tamburi in pochi minuti, raggiungendo così l’appartamento indicato. Ad attenderli però hanno trovato l’uomo agitato e in stato confusionale per l’uso di alcolici e stupefacenti. 

Una realtà fatta di violenze domestiche continue

Appena visti i poliziotti, l’uomo ha subito ammesso le sue responsabilità piangendo. Dopodiché le dichiarazioni della moglie hanno delineato come le violenze domestiche fossero all’ordine del giorno, a causa dell’abuso di droghe e alcol da parte dell’uomo. Spesso le violenze si tenevano anche in presenza dei tre figli ancora minorenni. 

Accertati i fatti l’uomo è stato accompagnato agli Uffici della Questura, dove sono stati verificati i numerosi precedenti penali del 46enne, compreso anche uno per violenza sessuale. Così l’uomo è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e condotto alla Casa Circondariale di Taranto.