Taranto: visite intramoenia omettendo i proventi. 4 medici denunciati.

A Taranto, la Guardia di Finanza ha denunciato 4 medici per delle visite intramoenia fatte in ospedale omettendo i proventi, senza pagare la quota all'ASL. 

0
131
Guardia di finanza

TARANTO – La Guardia di Finanza di Taranto ha eseguito un’ordinanza interdittiva nei confronti di un medico che svolgeva l’attività da privato senza dichiararne i proventi al fisco, e tre denunce nei confronti di medici che facevano visite intramoenia senza versare la quota dovuta all’ASL. I medici coinvolti sono stati accusati di truffa ai danni dello stato e reati d’abuso di ufficio.

La Guardia di Finanza ha accertato che i dottori nel corso dell’orario in cui erano in servizio in ospedale, svolgevano delle visite specialistiche intramoenia con l’ausilio degli infermieri e delle attrezzature dell’ospedale, appropriandosi dei compensi e violando gli obblighi di registrazione presso il Centro Unico Prenotazione dell’ASL.

In questo modo i medici poteva trarre profitti dall’ospedale, che sosteneva i costi delle prestazioni, a danno della sanità pubblica e allungando i tempi d’attesa per le liste di prenotazione al CUP. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui