USB Taranto: Spesal sospende il reparto CCO2 di ArcelorMittal

Lo Spesal ha deciso di bloccare l'impianto CCO2  in quanto ArcelorMittal ha sostituito la lingottiera senza seguire l'iter previsto. 

ArcelorMittal

TARANTO – Il sindacato USB Taranto ha reso noto la decisione dello Spesal (Servizio di prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro dell’ASL) di fermare il reparto CCO2 dello stabilimento siderurgico ArcelorMittal. 

Come reso noto dal sindacato, dopo l’incendio sono stati effettuati diversi controlli e verifiche nell’impianto. Così gli ispettori hanno scoperto come ArcelorMittal avesse sostituito la lingottiera senza però seguire l’iter previsto. In merito a quest’intervento, l’azienda non ha fornito nessuna documentazione. 

Per questo motivo lo Spesal, come affermato dal coordinatore di USB Rizzo, ha deciso di non dare un parere favorevole al far proseguire le attività dell’impianto. Facendo cadere l’accusa che è stata formulata da ArcelorMittal contro un lavoratore sospeso.

Il sindacalista alla fine della sua nota sottolinea: ArcelorMittal invece di ammettere quanto successo, comportandosi di conseguenza, ha deciso di fermare l’impianto mettendo i dipendenti in cassa integrazione, mentre si aspetta che l’azienda ottemperi a quanto previsto dallo Spesal.