Antonio Maruccia spiega: Taranto e Milano non in conflitto

Il procuratore generale della Corte di Appello di Lecce spiega la situazione

0
42
Antonio maruccia
Riconoscimento editoriale: Daniel Bone / Pixabay.com

LECCE- Il presidente della Corte d’Appello di Lecce Antonio Maruccia ha ricevuto l’incarico di verificare se il lavoro della procura di Milano e quello della procura di Taranto sull’ex Ilva siano in contrasto tra di loro.

Antonio Maruccia è procuratore generale presso la Corte d’Appello di Lecce. Ha dichiarato che la Procura della Repubblica di Taranto e la Procura della Repubblica di Milano operano “in perfetta sintonia, in modo coordinato e collaborativo, ciascuna nell’ambito della rispettiva competenza stabilita dalla legge”.

Secondo il procuratore, quindi, non ci sono conflitti. A Taranto c’è il polo siderurgico, mentre a Milano c’è una sede della società ArcelorMittal che si occupa di amministrazione.

In più, le due inchieste non vanno confuse. Infatti, la procura di Milano si muove per la causa di rescissione del contratto d’affitto aperta da Mittal. Solo dopo la procura di Taranto si è mossa. In più è per un altro documento: la richiesta dei commissari straordinari per verificare la presenza o meno di un depauperamento del ramo d’azienda.

Quindi, sia i giudici di Taranto che quelli di Milano per il procuratore Maruccia sono autorizzati per legge a lavorare entrambi sulla vicenda Ilva, anche se in due ottiche completamente diverse e in collaborazione tra di loro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui