Home Notizie Economia e Lavoro Assunzioni a Massafra: 5 posti al comune, l’annuncio

Assunzioni a Massafra: 5 posti al comune, l’annuncio

5 Posti al comune di Massafra, scattano le assunzioni

Approvato dal consiglio comunale di Massafra il PUG

MASSAFRA – Buone notizie in ambito lavorativo al comune di Massafra, infatti l’assessore al bilancio e al personale Ida Cardillo attraverso una nota diffusa alla stampa informa di 5 assunzioni in vista. Ecco di seguito il comunicato e soprattutto le figure ricercate in base alle posizioni aperte.

Massafra: assunzioni al comune

“Con la ratifica della variazione di bilancio collegata all’aggiornamento del piano annuale e triennale del personale comunale possiamo dire, senza ombra di dubbio, che siamo sulla rampa di lancio per far decollare il più grande ricambio generazionale della macchina amministrativa del Comune di Massafra.” Così spiega la novità l’assessore al bilancio e personale Ida Cardillo.

Ecco le posizioni aperte

“Sulla base della proposta di riprogrammazione predisposta dalla Ripartizione Personale, formulata secondo le indicazioni fornite dall’assessore al personale Ida Cardillo, tenuto conto delle richieste dei Dirigenti delle Ripartizioni e degli altri assessori, dopo attenta valutazione del fabbisogno di personale connesso ai processi lavorativi svolti e a quelli che si intendono svolgere, e nel rispetto dei vincoli cogenti in materia di spese di personale, il Consiglio Comunale, senza impedimento alcuno, ha approvato l’integrazione al PTFP 2021/2023 che comporterà, nell’immediato, l’assunzione di due assistenti sociali a tempo indeterminato cat D, l’incremento orario a tempo pieno per numero 2 unità lavorative di Cat B, attualmente le uniche con rapporto di lavoro part-time, la costituzione dell’Ufficio di Staff del Sindaco, e l’acquisizione tramite comando , nel breve periodo, di tre funzionari con documentata professionalità, che possano compensare le vacanze dei posti derivanti dai numerosi pensionamenti e da due decessi, in attesa che possono concludersi le procedure concorsuali.” Questa quindi la nuova disposizione dell’organico.

PNRR aspetto determinante

Quindi “Per inciso, Due cat D, 4 categorie C, di cui oggi si sono espletate le procedure preselettive, e di una categoria C per categorie protette già espletata.
Un segnale di grande attenzione verso le risorse umane dell’Ente che il nuovo esecutivo vuole valorizzare, investendo sulla qualificazione e sulla formazione continua dei dipendenti, sulla massima occupazione e sul superamento della precarietà.
Da adesso più che mai, la scelta dei profili adeguati sarà determinante e strategica per le opportunità che il PNRR ci permetterà di cogliere, necessitando delle più valide ed efficienti figure professionali per transire verso modelli di società più eque, sostenibili e solidali.
Negli ultimi anni abbiamo vissuto una vera emergenza occupazionale per la mole di dipendenti che hanno lasciato l’Ente, impoverendo la dotazione organica. Emergenza che è stata superata grazie ai sacrifici e all’attaccamento al proprio lavoro di quei dipendenti in forza che si sono caricati anche il lavoro lasciato scoperto e a cui va la nostra riconoscenza e gratitudine, per aver garantito i livelli essenziali di prestazione, in particolare nei servizi demografici, nei servizi sociali e nella polizia locale.”

LEGGI ANCHE – Massafra celebrerà la Festa dell’Unità Nazionale nel Giorno delle Forze Armate

Infine “Con il nuovo bilancio di previsione nel triennio 2022/2024 si programmeranno anche i nuovi concorsi per il reclutamento di ulteriori figure tecniche dirigenziali, istruttori amministrativi e prevalentemente di nuovi agenti di Polizia locale.
Intanto affideremo entro dicembre gli incarichi ai professionisti sul territorio, tecnici e figure professionali, esperti nella progettazione e il supporto tecnico per gestire le procedure complesse per l’attuazione del Pnrr. Il budget stanziato a tal proposito non ha precedenti: 380.000 euro in progettazione, scovati tra i risparmi del Bilancio e impegnati per programmare il Futuro della Città.” Così conclude il suo intervento l’assessore.

Exit mobile version