Come ottenere il Bonus Tv 2021: i requisiti richiesti

Bonus Tv 2021: come richiederlo? Una piccola guida che elencherà i principali requisiti per chiedere e ottenere il beneficio previsto dal governo.

bonus tv 2021

Con la firma sull’apposito decreto attuativo del ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti il bonus Tv 2021 si è concretizzato. Si tratta di un beneficio previsto per chi deve cambiare TV visto il passaggio ai nuovi standard tecnologici di trasmissione del digitale terrestre DVBT-2/Hevc Main 10. Se il bonus 2020 era legato all’Isee, la novità è che questo non sarà legato all’indicatore equivalente della situazione economica.

Bonus Tv 2021: requisiti richiesti

Come abbiamo visto tra i requisiti richiesti per avere l’agevolazione non compare più il valore Isee. Restano però alcune condizioni da rispettare per ottenere il beneficio e sono i seguenti:

  • Essere residente in Italia;
  • Rottamare il vecchio televisore;
  • Pagare il canone di abbonamento (ovvero, essere in regola con i pagamenti).

A proposito di quest’ultimo requisito, va comunque precisato che i cittadini over 75, esentati dal pagamento del canone, potranno ugualmente richiedere e avere il bonus.

Bonus Tv 2021: come controllare se la tv è compatibile con il nuovo digitale terrestre

Prima di procedere con l’agevolazione è bene controllare se la tv che abbiamo sia veramente da cambiare, ovvero sia incompatibile con i nuovi standard. Ci sono diversi modi per verificare questa cosa: innanzitutto si può controllare sul manuale o sulla scheda tecnica del TV la presenza dell’indicazione DVB-T2 HEVC Main10. In caso manchi quest’indicazione (o manchi proprio il manuale) potrebbe essere utile sintonizzarsi sui canali HD (501, RaiUno HD, 505, Canale 5 HD e 507, La7 HD). Se almeno uno di questi canali si vede, vuol dire che la tv è compatibile con i nuovi standard. Infine, se avete comprato un nuovo televisore dopo il 22 dicembre 2018, allora è praticamente certo che sia compatibile con il nuovo digitale terrestre: a partire dal 22 dicembre 2018, infatti, i punti vendita sono obbligati a vendere apparecchi televisivi solo ed esclusivamente compatibili con i nuovi standard.

Rottamazione vecchia tv: come funziona

Come abbiamo scritto in precedenza, uno dei requisiti per ottenere il bonus tv è quello di rottamare la vecchia televisione. Sono due le modalità previste per la rottamazione: la prima consiste nel consegnare il vecchio apparecchio al punto vendita dove si acquista la nuova Tv. Sarà il negozio stesso a occuparsi dello smaltimento dell’apparecchio.

La seconda modalità consiste invece nel consegnare il vecchio televisore a un’isola ecologica autorizzata: in quest’ultimo caso bisognerà ricevere un apposito modulo che altro non è che la certificazione che attesti l’avvenuto smaltimento.

Potrebbe interessarti – Bonus condizionatori 2021: come ottenerlo e quali requisiti bisogna avere

Bonus Tv 2021: importo

Per avere il bonus tv è necessario agire nei modi sopra descritti. Ma a quanto ammonta questo beneficio? L’importo (lo sconto) equivale al 20% del prezzo di acquisto, ma fino a un massimo di 100 euro. Questo significa che se la televisione costa 500 euro, noi potremo acquistarla a un prezzo scontato di 400 euro (20% di 500 è uguale a 100 euro). Se costa di più lo sconto sarà sempre di 100 euro, perché è il massimo raggiungibile. Se invece costa 200 euro, avremo diritto a 40 euro di sconto. C’è tempo fino al 31 dicembre 2022 per fruire dell’agevolazione, fino all’esaurimento delle risorse, il cui stanziamento complessivo ammonta a 250 milioni di euro.