Bonus zanzariere 2021: sconto in fattura o detrazione fiscale, la guida

Una piccola guida esaustiva sul bonus zanzariere 2021: ecco come ottenere la detrazione fiscale e quali requisiti bisogna possedere per avere l’agevolazione.

bonus zanzariere 2021

Tra i benefici e le agevolazioni confermate quest’anno spunta anche il bonus zanzariere 2021, che concerne una detrazione fiscale sulle spese sostenute per l’acquisto di questo prodotto, a patto che siano rispettate determinate condizioni. L’agevolazione consiste in una detrazione fiscale concernente una riduzione dell’Irpef per un importo pari al 50% della spesa complessivamente sostenuta per l’acquisto e l’installazione di zanzariere che facciano anche da schermatura solare. Tra le spese detraibili anche l’onorario del professionista (non obbligatorio) incaricato per predisporre la pratica Enea.

Bonus zanzariere requisiti: chi sono i beneficiari

Il bonus rientra infatti tra quelle componenti dell’Ecobonus 50%, per tanto la zanzariera che faccia anche da schermatura solare rientra nell’ottimizzazione e nella messa in efficienza energetica. Non c’è limite al tipo di immobile sul quale possono essere installati questi disponibili, a condizione ovvia che devono esistere realmente e regolarmente accatastati, oltre che in regola con il pagamento degli eventuali tributi. Questo significa semplicemente che per un immobile in costruzione il bonus zanzariere non potrà essere utilizzato.

I beneficiari che possono godere di questa agevolazione sono i proprietari delle unità immobiliari, in qualità sia di persone fisiche sia di persone giuridiche, e chiunque abbia diritto di godimento effettivo sull’immobile oggetto dell’intervento. Il bonus zanzariere può essere applicato anche ai condomini, a patto che il progetto sia approvato durante l’assemblea.

Le zanzariere sono detraibili al 50%: quali tipi

Oltre che rivestire anche il ruolo di schermatura solare, rispettando le esigenze di trasmittanza termica U e con valore Gtot > 0,35, le zanzariere devono essere fisse e installate su una superficie in vetro e regolabili, oltre che dotate di marcatura CE e in regola con le normative nazionali e locali sull’efficienza energetica.

Incentivi fiscali zanzariere 2021

Nel contesto più ampio dell’ecobonus, anche per questa agevolazione fiscale la detrazione viene ripartita in 10 quote annuali di pari importo. Esemplificando, con un investimento di 4 mila euro, si avrà diritto a 2 mila euro di bonus, che sarà ripartito in 10 quote annuali di pari importo, vale a dire 200 euro annui.

Bonus zanzariere 2021: documenti da conservare

Valgono poi le stesse regole dell’ecobonus, ovvero la spesa deve essere effettuata tramite bonifico parlante e la documentazione andrà conservata per 10 anni, ovvero fino al termine del recupero della detrazione. Di seguito l’elenco dei documenti da conservare:

  • Certificazione del fornitore/produttore/assemblatore;
  • Documentazione firmata inviata all’ENEA (originale) o ricevuta invio effettuato con codice CPID;
  • Schede tecniche componenti o certificazione del fornitore (o entrambe);
  • Fatture certificanti le spese sostenute;
  • Copia contabile del bonifico bancario/postale con causale legge finanziaria 2007, numero e data fattura, dati del richiedente la detrazione e di chi è destinatario;

Inoltre, entro 90 giorni dalla fine dei lavori, andrà trasmessa la comunicazione a Enea. Alternativamente alla detrazione fiscale, si può optare anche per la cessione del credito o per lo sconto in fattura.