Home Notizie Economia e Lavoro Cassa Integrazione Leonardo a Grottaglie. Le proteste

Cassa Integrazione Leonardo a Grottaglie. Le proteste

Cassa Integrazione a Grottaglie per i dipendenti Leonardo

stabilimento leonardo grottaglie

GROTTAGLIE – Brutte notizie per il lavoro in quel di Grottaglie. Infatti la Leonardo Spa ha annunciato purtroppo la Cassa Integrazione per i dipendenti. Immediate le proteste dei sindacati che non ci stanno e puntano i piedi.

La comunicazione

“Questo pomeriggio l’azienda Leonardo SPA, in assenza di novità di alcun tipo sugli scenari industriali relativi allo stabilimento di Grottaglie e in presenza di soli annunci, ha avvisato le OO.SS dell’apertura della procedura di cassa integrazione guadagni ordinaria”.

Leonardo Grottaglie: il comunicato congiunto di FIM, FIOM e UILM.

“Riteniamo tale atto non solo totalmente irrispettoso nei confronti dei lavoratori dello stabilimento di Grottaglie; ma altresì un grave precedente che non ha eguali nella storia della più grande azienda italiana a partecipazione pubblica attiva nel campo dell’aerospazio, difesa e sicurezza».

LEGGI ANCHE – Sciopero trasporti 3 dicembre 2021: modalità, orari e motivi

Poi «Tanto premesso,

LA RSU FIOM UILM DICHIARA SCIOPERO A PARTIRE DALLE ORE 17:00 DI OGGI 02.12.21 FINO ALLE 24:00 DI LUNEDI 06.12.21
invita tutti i lavoratori dello stabilimento di Grottaglie ad aderire alle azioni di lotta suddette, partecipando tutti allo sciopero generale a Roma previsto per il 6/12 dove faremo comprendere alla controparte che profonda ferita ha aperto nel sistema di relazioni tra le parti, che mai hanno vissuto un disatro relazionale senza precedenti in quella che è sempre “stata considerata” un’eccellenza italiana.
IL giorno 06/12 sarà importante essere tutti presenti in modo da rivendicare le nostre ragioni anche all’azionista di maggioranza della Leonardo SPA, evidenziando le tensioni che si stanno vivendo nei territori.
A PARTIRE DAL PRIMO TURNO DI DOMANI 03.12.21 CI SARÀ UN PRESIDIO DAVANTI A TUTTI GLI INGRESSI DEL SITO E DOVE CONTESTUALMENTE SI TERRANNO LE ASSEMBLEE». Così recita la protesta delle sigle sindacali che hanno voluto rilasciare una nota congiunta per segnalare le inefficienze a loro dire dell’azienda.

Exit mobile version