Centri estivi per minori: il bando del Comune è online

La misura prevista dall'ente serve ad offrire attività ludico ricreativa a minori di età compresa tra i 6 ed i 14 anni.

0
71
Massafra, Comune di Massafra

MASSAFRA – Pubblicato sul sito ufficiale del comune di Massafra un nuovo interessante bando mediante il quale l’Ente istituisce ufficialmente i centri estivi fruibili dai minori di età compresa tra i 6 ed i 14 anni.

A finanziare le iniziative che saranno messe in campo dalle realtà associative che presenteranno una proposta progettuale ci sono 84.175,39 euro, somma riveniente dal Fondo per le politiche della famiglia.

Con una nota pubblicata sul suo profilo Facebook, l’assessore Maria Rosaria Guglielmi fa sapere che: «Dal Comune di Massafra arriva il sostegno per la realizzazione di centri estivi per minori 6-14 anni. La Giunta – scrive l’assessore – ha deliberato le somme necessarie per l’avvio delle attività, seguendo le indicazioni normative nazionali e regionali, e adeguandosi alle disposizioni dovute all’epidemia da Covid-19.

Sul sito del Comune è possibile trovare le linee di indirizzo per cooperative sociali, associazioni, organizzazioni di volontariato, enti ecclesiastici, associazioni sportive dilettantistiche o altro tipo di soggetto, anche pubblico e di impresa, affinché possano partecipare all’avviso pubblico.

Nonostante le gravi difficoltà riscontate quest’anno in virtù dell’emergenza sanitaria che stiamo ancora vivendo – conclude l’avvocato Guglielmi – abbiamo voluto sostenere i nostri bambini e i nostri adolescenti, anche quelli che crescono in particolare condizione di fragilità. Era nostro dovere sostenere proposte progettuali per l’allestimento di centri ludico-educativi estivi, a riprova di come l’amministrazione sia attenta ai bisogni dei più piccoli.»

L’azione, in linea con quanto disposto all’art. 105 del Decreto-legge n. 34 del 19 maggio 2020, è orientata a conseguire i seguenti obiettivi specifici:

  • fornire alle famiglie la possibilità di iscrivere i propri figli in sicurezza a centri ed attività estive che consentano una adeguata conciliazione dei tempi di vita e di lavoro durante il periodo estivo;
  • tutelare il lavoro delle donne durante il periodo estivo, spesso gravato dallo sbilanciamento dei carichi familiari nella gestione dei figli minori, al termine della scuola;
  • contrastare la povertà educativa e aumentare le opportunità culturali e educative dei minori;
  • garantire alle bambine e ai bambini della città di Massafra lo svolgimento di attività extra scolastiche, nel periodo estivo, di natura ludica, culturale, educativa e sportiva;
  • supportare il settore associativo e socio-culturale, educativo e sportivo, presente sulla città di Massafra;
  • favorire l’adeguamento dei centri estivi alle misure di prevenzione sanitaria e di mitigazione del rischio Covid-19 indicate nelle Linee Guida del Dipartimento della Famiglia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui