Consiglio dei Ministri: nuova norma ad hoc per ArcelorMittal

Dopo l'ennesima crisi che riguarda l'impianto siderurgico di Taranto, il Governo nel decreto Imprese ha approvato una norma pensata appositamente per Arcelor Mittal.

0
284
Taranto, ArcelorMittal, ilva

TARANTO – L’altra sera durante il Consiglio dei Ministri è stata approvata una norma ad hoc pensata appositamente per lo stabilimento dell’ex Ilva, e per distendere i toni che avevano visto nuovamente accese problematiche tra governo e amministratori di Arcelor Mittal.

Nella norma che è stata approvata dal Consiglio dei Ministri, sarebbe stata integrata una nuova “immunità” che si estende sino al 2023.

Queste sono una serie di tutele legali che secondo quanto si apprende dal dossier dovrebbe obbligare Arcelor Mittal a rispettare sia il piano ambientale sia i lavori destinati alla sicurezza dei lavoratori.

Il piano a scadenza sarà vincolato dunque al rispetto dell’accordo tra Arcelor Mittal e Governo.

Quindi più che una tutela straordinaria e semplicemente una sicurezza per l’azienda, che però dovrà rispettare gli accordi e di conseguenza sarà responsabile penalmente e civilmente nel caso esegua delle violazioni durante i lavori.