Emiliano: posizione critica su ArcelorMittal e il loro recesso dal contratto

Oggi sono in molti a fare le loro dichiarazioni in merito ad ArcelorMittal e alla sua cessione dal contratto. Tra questi troviamo Emiliano, con una posizione molto dura contro la società.

0
66
Michele Emiliano

TARANTO – Secondo il Governatore della Puglia Emiliano per quanto riguarda ArcelorMittal, conferma ciò che ha sempre detto sull’Ilva, ossia che fosse stato meglio che nessuno l’avesse mai aperta.

Ma visto che non è così e la fabbrica è ancora li, e continua a uccidere operai e cittadini, ed è illegale come dimostrato anche dal management di ArcelorMittal che desiderava avere necessariamente l’immunità penale, unica sotto ogni aspetto in Europa e pensata appositamente per loro, richiesta inoltre con molta arroganza e con un che fare ricattatorio.

Emiliano sottolinea che l’ordinamento italiano già prevede la non punibilità in Italia, quindi per definizione tutti gli atti per l’adempimento di un piano ambientale li rendono già immuni dal diritto penale.

Ma secondo Emiliano, l’azienda si è resa conto di aver preso un contratto che non era in grado di sostenere economicamente. In quanto con un limite produttivo di 4 milioni di tonnellate non riescono a mantenere nemmeno gli impegni in tema occupazionale che avevano invece sottoscritto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui