Lizzano. Dipendenti del call center sfruttati e non pagati

Il Sindacato era già intervenuto e l'azienda aveva sottoscritto un accordo promettendo il riconoscimento dei diritti.

La CgilTaranto ha denunciato che ai dipendenti di un call center di Lizzano non sono stati erogati gli stipendi.
L’azienda, con un accordo, aveva garantito il riconoscimento di quanto spettante.
Andrea Lumino, segretario Slc-Cgil Taranto, ribadisce il fatto che a distanza di alcuni mesi i dipendenti, con un sms hanno ricevuto una comunicazione dall’azienda che non poteva ottemperare agli obblighi di legge.
Praticamente, gli stipendi non sono stati erogati ancora una volta, per mancanza di liquidità.
A questo punto, la Slc Cgil Taranto sta provvedendo ad inviare all’Ispettorato di Taranto e Brindisi una richiesta per accertare se ci sono altri call center nel territorio riconducibili a questa proprietà, che continuano a sfruttare.

Lizzano conclude affermando:” Riteniamo fondamentale coinvolgere da subito i committenti, ma anche le istituzioni locali come il Comune di Lizzano. Chiediamo a tutti di incontrarci per poter fare quadrato intorno a questi lavoratori e rilanciare all’azienda inadempiente la richiesta di mantenere fede agli impegni”.