MARTINA FRANCA – Riguardo la decisione dell’amm.ne comunale di chiudere il centro storico alle auto, le molteplici attività commerciali temono che possano risentirne economicamente.

Per questo motivo, è stata organizzata una raccolta firme per dire NO alla chiusura alle auto decisa dalla giunta comunale.

Oltre alla domenica sera come era stato predisposto da tempo, questa ordinanza riguarda anche la domenica mattina e il sabato sera. Inoltre, è stato previsto anche il progetto di pedonalizzazione permanente dell’intera area di corso Messapia e via Sant’Eligio al vaglio dell’amm.ne.

I commercianti sono scontenti perché ritengono che la pedonalizzazione del centro storico andrebbe a svantaggiare lo shopping e di conseguenza calerebbero gli affari.

Lo hanno notato il sabato di Pasqua, quando vi è stata poca affluenza di clienti e passanti, oltre alla totale paralisi del traffico veicolare da viale Carella a via Valle d’Itria.

Alla raccolta firme inviata al comune, è stata allegata anche una lettera dove si spiegano dettagliatamente tutti i motivi di questa scelta errata. Su 33 esercizi commerciali soltanto 5 risultano favorevoli all’isola pedonale.