Preoccupazione delle ditte dell’indotto tarantino per i crediti con ArcelorMittal

Le ditte dell'indotto che vantano dei crediti pari a 50 milioni di euro fatturati, e adesso si chiedono chi pagherà i debiti se ArcelorMittal lascia l'Ilva?

0
325
ArcelorMittal
ArcelorMittal Riconoscimento editoriale: Massimo Todaro / Shutterstock.com

TARANTO – Dopo l’annuncio di abbandonare lo stabilimento e di recedere il contratto da parte di ArcelorMittal, le ditte che lavorano all’interno dell’indotto tarantino si chiedono se il credito pari a 50 milioni di euro che sono già stati fatturati, ma non pagati, verranno saldati dall’azienda.

Infatti, secondo le fonti dei sindacati, sono 200 le aziende che sarebbero interessati dall’avere dei crediti con lo stabilimento. Crediti che servono alle azienda a pagare le fattura e sopratutto pagare gli stipendi agli operai.

Alcune imprese dell’indotto s’avviano anche alla tutela legale in merito alle fatture per forniture e prestazioni scadute che non sono ancora state pagate. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui