Sindacati: chiarezza sul futuro dell’Ex Ilva e su chiusura vertenza

I Sindacati vogliono maggiore chiarezza sul futuro dell'Ex Ilva, sulla vertenza e sull'eventuale ingresso di capitali di Stato per il futuro dello stabilimento.

0
83
Ilva Taranto

TARANTO – I Sindacati chiedono chiarezza sul futuro dell’Ex Ilva di Taranto. I segretari nazionali di Fim (Roberto Benaglia), di Fiom (Francesca Re David) e di Uilm (Rocco Palombella) vogliono risposte prime della scadenza del contratto di fitto, del 30 novembre, entro la quale Am InvestCo ha la facoltà di recesso, come previsto dall’accordo siglato il 4 marzo.

Ora i sindacati vogliono conoscere i contenuti che si sono dibattuti nel confronto tra il Governo e ArcelorMittal, sul possibile ingresso della società dello Stato Invitalia, sul conferimento di capitali pubblici e sui futuri assetti societari.

La vertenza dell’Ex Ilva ora è giunta ad uno snodo cruciale e i sindacati non vogliono semplicemente assistere al finale di una vicenda che ormai sta diventando surreale.

Per questo motivo, i segretari nazionali di Fim, Fiom e Uilm chiedono il rilancio di iniziative che prevedano la sensibilizzazione, l’informazione e la mobilitazione negli stabilimenti, partendo dalla vertenza ArcelorMittal, per la cui mancata risoluzione ci sarà uno sciopero in data 5 novembre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui