Taranto: accordo raggiunto tra Regione e Sindacati sui lavoratori di ArcelorMittal

La Regione Puglia e i sindacati hanno raggiunto un accordo per quanto riguarda i lavoratori metalmeccanici in esubero.

0
53

TARANTO – Dopo che 1700 lavoratori dell’impianto siderurgico di Taranto sono stati dichiarati, per il momento, in esubero nel passaggio dell’azienda ad ArcelorMittal, e rimasti in capo all’Ilva, in cassa integrazione straordinaria con zero ore di lavoro, è stato finalmente raggiunto un accordo.

La Regione Puglia e i sindacati dei metalmeccanici hanno scelto di concordare l’avvio di corsi per la formazione dei lavoratori fermi, e un sostegno al reddito.

Alla fine dell’incontro, i sindacati hanno informato che i lavoratori potranno seguire dei corsi di formazione, e ottenere un’indennità per la frequenza pari a 6 euro l’ora, a differenza delle 2,5 euro annunciate durante la scorsa riunione.

Il pacchetto formativo prevede la frequenza massima di 210 ore, e permetterà di ampliare il profilo lavorativo, al fine di agevolare il reintegro a lavoro.