Taranto, ArcelorMittal: sciopero indetto dai sindacati metalmeccanici

I sindacati dei metalmeccanici hanno indetto uno sciopero per il taglio degli operai nei settori tecnologici di ArcelorMittal.

0
83
arcelormittal
Riconoscimento editoriale: Ufficio Stampa Usb Taranto. Foto di circostanza

TARANTO – I sindacati metalmeccanici, Fim Fiom e Uilm indicono uno sciopero, dopo aver presentato l’esposto all’Inps e Ispettorato del Lavoro un esposto contro la scelta di ArcelorMittal di procedere a una riduzione del personale tecnologico negli impianti che sono attualmente attivi, lamentando un ricorso ad ore straordinario pur essendoci dei lavoratori che al momento sono in cassa integrazione.

Lo sciopero inizierà venerdì 4 settembre con un’astensione dal posto di lavoro pari a 24 ore per gli operai della Produzione Lamiere 2 e lunedì 7 settembre pari a 24 ore da parte del personale del Laminatoio a freddo.

I sindacati dei lavoratori spiegano d’aver interpellato i vari organi in merito alle modifiche che sono state apportate in modo unilaterale dall’azienda sull’organico tecnologico, definito da accordi che erano stati presi precedentemente con la stessa azienda.

I sindacati ritengono che si inaccettabile quest’atteggiamento da parte della multinazionale che ha l’obbiettivo di tagliare più personale possibile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui