Taranto. Il porto protagonista a Dubai di una missione organizzata dalla regione Puglia

Tra i temi principali il ruolo del porto di Taranto, la zona economica speciale, la semplificazione amministrativa, la logistica e l'intermodalità.

Taranto. Il porto protagonista a Dubai di una missione organizzata dalla regione Puglia
foto di wikipedia

Dubai oltre ad essere il cento d’affari nell’area del medio Oriente è uno dei poli più importanti della finanza mondiale.

Assieme alla regione puglia hanno molti interessi in comune come quelli del settore agroalimentare, dell’energia rinnovabile, dei materiali per l’edilizia, nell’ Healtchare e nelle tecnologie per oil & gas.

Sono stati previsti due giorni intensi di incontri business to business tra le aziende pugliese e gli operatori locali.
Il Vicepresidente e Assessore allo Sviluppo economico della regione Puglia Antonio Nunziante spiega che intensificare i rapporti con Dubai serve a rafforzare le relazioni con gli Emirati Arabi Uniti anche in vista dell’Expo 2020.

La regione Puglia si augura di poter creare un rapporto collaborativo nei diversi comparti di eccellenza. Che si possano raggiungere questi obbiettivi è abbastanza probabile, in quanto le esportazioni della Puglia verso gli Emirati hanno superato i 44,5 milioni di euro nel settore della meccanica e della meccatronica, dei mobili, della moda, dell’Ict e del settore agroalimentare.

Ora l’obbiettivo primario è quello di valorizzare il porto di Taranto con le sue piattaforme logistiche e il Distripark.