Taranto: mobilitazione nazionale nei siti ArcelorMittal il 25 novembre

Le segreterie nazionali di Fim, Fiom e Uilm hanno deciso d'avviare una mobilitazione nazionale all'interno dei siti di ArcelorMittal per il 25 novembre.

0
34
arcelormittal
Riconoscimento editoriale: Ufficio Stampa Usb Taranto. Foto di circostanza

TARANTO – Le segreterie nazionali di Fiom, Fim e Uilm hanno proclamato una mobilitazione nazionale nei siti ArcelorMittal il 25 novembre a sostegno delle proposte e priorità rivendicative che sono state delineate ieri durante l’incontro che si è tenuto con il coordinamento nazionale in videoconferenza.

Una giornata di mobilitazione nazionale dei siti di ArcelorMittal con uno sciopero di due ore, presidi, collegamenti, iniziative da parte degli stabilimenti anche in videoconferenza da parte dei segretari generali. I sindacati hanno definito come le continue dichiarazioni, le istituzioni e partiti territoriali, in particolari quelli della Puglia, sul superamento dell’area a caldo dell’Ex Ilva sono discordanti da quelle rilasciate dal Governo.

Dunque è necessario chiarire in modo definitivo le necessità, sopratutto per uno stabilimento quale quello di Taranto, dato che il mantenimento di un’area a caldo sia resa eco-compatibile con l’uso delle odierne tecnologie a disposizione.

Il governo deve chiarire con delle dichiarazioni univoche che si esca al di fuori dalle ambiguità che aleggiano sul futuro del più grande gruppo nel campo della siderurgia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui