Taranto: il Prefetto Martino scrive al MISE per i lavoratori Ilva in AS

All'interno della lettera il Prefetto di Taranto chiede che si dia una risposta rapida per l'integrazione salariale richiesta dai lavoratori dell'Ilva in AS.

lavoratori ilva

TARANTO – Il prefetto Demetrio Martino ha scritto una lettera al Ministero dello Sviluppo Economico per la questione dell’integrazione del salario per 1700 lavoratori Ilva in amministrazione straordinaria.

I lavoratori al momento non hanno alcuna copertura finanziaria, per questo motivo sollecita risposte in tempi brevi, al fine di scongiurare dei riflessi negativi anche nel campo dell’ordine pubblico.

Nel frattempo i sindacati Fim, Uilm, Usb e Fiom hanno indetto uno sciopero il 17 febbraio, che vedrà un presidio permanente di 24 ore dinanzi ai cancelli dell’Eni.

All’interno della lettera inviata al MISE, il Prefetto di Taranto ha spiegato come sia emerso che all’interno del Milleproroghe sia presenta un emendamento che prevede la possibilità di finanziarie il trattamento integrativo per il 2021.

I Sindacati confidano in questo emendamento e sperano in un intervento immediato dato il forte disagio da parte dei cassaintegrati che sono in difficoltà economiche.