Taranto, i sindacati ad ArcelorMittal: mancano i DPI

I sindacati uniti chiedono ad ArcelorMittal una migliore gestione dei dispositivi di protezione personale per i dipendenti dell'indotto.

0
100
ArcelorMittal

TARANTO – I sindacati ad ArcelorMittal rivolgono una nuova segnalazione per quanto riguarda l’approvigionamento dei DPI (Dispositivi di protezione personale). Secondo quanto riportato da Fim, Uilm e Fiom nello stabilimento ci sono difficoltà a riscontrare i DPI a causa di chiusura da parte del magazzino centrale. Per questo motivo chiedono: che venga rivista l’organizzazione del lavoro e dell’attività per rendere più veloce e snella la distribuzione di dispositivi per la protezione personale dei dipendenti.

Oltre che sui DPI, i sindacati si sono concentrati anche sui ritardi per il pagamento delle fatture ormai scadute, siglate da parte delle imprese dell’indotto.

Nel corso della giornata di ieri si è svolto un nuovo incontro tra i rappresentanti di Confindustria Taranto e la multinazionale, senza però fare alcun passo avanti su quanto rivendicato dagli imprenditori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui