Taranto USB: integrazione salariale Ex Ilva, protesta il 25 gennaio

Data l'assenza del provvedimento per l'integrazione salariale, l'USB richiede l'attenzione del governo e parla dell'avvio di un presidio permanente.

Taranto USB integrazione salariale Ex Ilva protesta 25 gennaio

TARANTO- Il coordinatore USB di Taranto Francesco Rizzo ha annunciato: al momento non c’è traccia dell’emendamento destinato all’integrazione salariale da corrispondere ai dipendenti di Ilva in amministrazione straordinaria.

Questo vuol dire, che probabilmente sarà inserito quanto il Milleproroghe sarà convertito in legge.

In termini pratici, i lavoratori perderanno l’integrazione prevista per un altro mese. Ecco perché afferma Rizzo: se le cose andranno così, metteremo in piedi un presidio permanente con protesta il 25 gennaio a Roma sotto la sede del Ministero dello Sviluppo.

Il coordinatore provinciale USB sottolinea: si tratta di una delle questioni che ruotano intorno all’Ex Ilva, e sulle quali tantissime volte abbiamo richiesto l’attenzione del Governo.

Dinanzi all’immobilismo e all’indifferenza non si può che considerare l’azione di protesta in modo energico.