Taranto, Verde Amico chiede incontro in Prefettura

I sindacati di Verde Amico chiedono l'apertura di un tavolo di crisi in prefettura per parlare dell'incertezza lavorativa per gli ex operai di Taranto Isola Verde.

0
60
arma carabinieri
Prefettura Taranto - Riconoscimento editoriale: Pagina Facebook Ufficiale di Ecosistema Taranto

TARANTO – I sindacati che seguono gli operai del progetto Verde Amico chiedono incontro in Prefettura.

I rappresentanti sindacali hanno richiesto l’apertura di un tavolo di crisi sul progetto Verde Amico al Prefetto Demetrio Martino, che nei giorni scorsi è stato nominato anche Commissario Straordinario per le bonifiche, riqualificazione e ambientalizzazione di Taranto.

La richiesta è stata fatta dopo il colloquio che le parti sociali hanno avuto con Paolo Castronovi, assessore alle società partecipate, e con il presidente Bruno Ferri di Kyma servizi, insieme al rappresentante regionale della task force per l’occupazione Giovanni Stasi. Il 24 novembre, infatti, sta per scadere la proroga di tre mesi.

Dunque i 130 ex dipendenti della società Taranto Isola Verde, rischiano di ritrovarsi senza lavoro.

Per questo le organizzazioni sindacali hanno chiesto un incontro in Prefettura per dare delle certezze occupazionali ai lavoratori. Castronovi ha dichiarato: il Sindaco Melucci ha dimostrato che vuole dare continuità a questo progetto, con un nuovo investimento di due milioni di euro, che possa dare certezza ai lavoratori. Sul piano tecnico operativo è necessario però verificare le modalità con il quale avverrà il passaggio delle risorse affidate a Corbelli e che orano passano al nuovo commissario per le bonifiche Martino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui