L’obiettivo di Europa Verde Taranto per i quartieri periferici: “Creare comunità energetiche”

Europa Verde Taranto vuole creare comunità energetiche rinnovabili nei quartieri periferici in un contesto più ampio di riqualificazione.

europa verde taranto comunità energetiche rinnovabili

TARANTOEuropa Verde Taranto ha pubblicato e diffuso un comunicato nel quale illustra i suoi obiettivi, ovvero quello di creare delle comunità energetiche rinnovabili nei quartieri periferici del capoluogo jonico, tramite la ristrutturazione dell’edilizia residenziale pubblica di alcune zone, come Tramontone, a Talsano, e nel quartiere Paolo VI.

Cosa sono le Comunità energetiche rinnovabili

Ma cos’è una Comunità energetica rinnovabile? Si tratta di un “modello di produzione distribuita dell’energia da fonti rinnovabili per fornire benefici ambientali, economici e sociali a tutti i soggetti coinvolti”. L’obiettivo è quello di riqualificare le case popolari di Tramontone e Paolo VI al fine di realizzare il loro efficientamento energetico e consentire forme di autoproduzione di energia rinnovabile. Questo porterà a un risparmio significativo in bolletta per le famiglie e la produzione dell’energia avverrebbe senza arrecare danno all’ambiente.

L’esempio di Brindisi

Come recente riferimento vi è quello di Brindisi: “È solo di ieri la notizia che l’Amministrazione comunale di Brindisi ha creato una comunità energetica in collaborazione con l’ARCA (ex IACP) della Regione Puglia in quanto proprietaria delle case popolari”. Questo fatto rappresenta un’occasione e un motivo di fiducia, che dimostra come “gli ecologisti possono governare i territori dando finalmente risposte alle urgenze in materia di povertà e di ambiente”.