Legambiente lancia dieci proposte green alla Puglia

Legambiente ha lanciato ben dieci proposte green alla Regione Puglia ed ai suoi governanti.

0
68
Il Comune di Taranto e Legambiente insieme per la lotta al cambiamento climatico

Ambiente, salute, lavoro, questi sono i requisiti per il Green New Deal del territorio pugliese. Siamo proprio vicini alle elezioni, a pochi passi dal rinnovo del consiglio regionale ed è per questo che Legambiente ha scelto di muovere adesso le sue pedine. La mossa vuole attuare le misure di contrasto all’inquinamento ed alla crisi climatica. Serve avviare una riconversione energetica per aiutare l’ambiente a ripartire.

Legambiente propone nuovi stili di vita, governativi e popolari

Legambiente ha proposto di dare inizio a nuovi stili di vita, cambiare abitudini sia per il governo che per i cittadini guardando insieme verso la stessa direzione ovvero verso l’energia pulita. Bisogna costruire il tutto piano piano incentivando le aziende green per liberare la Puglia dal carbone e chiudere definitivamente il ciclo dei rifiuti.

Sostanzialmente le mosse da attuare riguardano principalmente l’agricoltura che deve pensare bene al riutilizzo delle acque reflue depurate. Questo potrebbe essere un primo passo importante. Un secondo sarebbe da attuare nel settore dei trasporti garantendo una mobilità sostenibile. Importanti sarebbero i parchi tutelati e valorizzati in modo da permettere alle famiglie di portare i propri figli a fare una passeggiata o a divertirsi in un luogo che esclude i pericoli, il tutto respirando un po’ di aria pulita.

Turismo responsabile e scuola sono due punti cardine

Infine, dovrebbe cambiare anche la tipologia di turismo che coinvolge la Puglia intera. Ad oggi la Puglia si basa sul turismo di massa che dà sicuramente un aiuto a livello economico e finanziario ma che stravolge il territorio. Servirebbe dare il via ad un turismo responsabile.

E poi ancora frenare l’abbandono scolastico, migliorare le condizioni di tutti gli edifici scolastici che ad oggi presentano varie precarietà. Ovviamente a primo impatto sembra essere un impegno difficoltoso, una strada tutta in salita. In realtà tutto è fattibile, ma bisogna puntare sulla volontà e soprattutto sulla collaborazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui