Il Mar Piccolo di Taranto è troppo caldo e gli allevamenti di cozze sono a rischio

Le acque del Mar Piccolo di Taranto hanno raggiunto temperature molto elevate negli ultimi giorni e gli allevamenti di cozze sono a rischio: trasferiti nel Mar Grande.

Taranto: trovato cadavere zona Circum Mar Piccolo

TARANTO – Negli ultimi giorni la Puglia ha registrato un caldo record e anche le acque del mare si sono eccessivamente riscaldate. È per questo motivo che gli allevamenti di cozze, generalmente situati nel Mar Piccolo, viste le temperature elevate raggiunte dalle acque, saranno trasferiti presso il bacino del Mar Grande. A dare l’autorizzazione l’amministrazione comunale tarantino, che con questo provvedimento mira a preservare e tutelare la qualità e la sopravvivenza degli allevamenti dei mitili.

Mar Piccolo Taranto troppo caldo, ma bisogna tutelare la qualità delle cozze

Il parere positivo definitivo è arrivato dall’ufficio Demanio Marittimo, che ha fornito l’autorizzazione per istituire in via temporanea un’area collettiva di stoccaggio per il posizionamento degli allevamenti presenti nel Mar Piccolo. L’assessore comunale allo Sviluppo economico Fabrizio Manzulli ha dichiarato che è stata individuata un’area di circa 90 mila metri quadri: qui “i mitilicoltori autorizzati potranno posizionare temporaneamente i loro pali”. Manzulli ha definito questa misura provvisoria fondamentale per salvaguardare un’eccellenza del territorio e mantenere l’ottima qualità delle cozze allevate.