Insulti insegnanti: oltraggio a pubblico ufficiale?

Ecco cosa dice la Cassazione

insulti insegnanti
Riconoscimento editoriale: StartupStockPhotos / Pixabay.com

ROMA Insulti insegnanti sono oltraggio a pubblico ufficiale. A stabilirlo è la Cassazione, in una recente sentenza.

La Cassazione è stata chiamata per una vicenda non è avvenuta tra studenti e professore, bensì tra il preside e un docente. Infatti, il preside aveva insultato il professore non per il suo operato, ma sulla sfera personale.

Il preside, invece, riteneva di aver fatto bene perché la concitazione degli studenti dipendeva dal docente. Quindi, il preside ha avuto conseguenze non per aver fatto il rimprovero, ma per come lo ha fatto.

Gli insulti insegnanti, secondo la Cassazione, sono identici agli insulti a un pubblico ufficiale, quindi rappresentano reato di oltraggio. Infatti, gli insulti erano arrivati nell’esercizio delle pubbliche funzioni all’insegnante.

La questione è stata disciplinata dall’art. 341 bis del codice penale e dal successivo art. 594.