Anniversario del crollo del muro di Berlino. Concorso per gli alunni di Mottola

Il Comune ha indetto un concorso in occasione dei 30 anni dal crollo del muro di Berlino.

Concorso a Mottola nei 30 anni dal crollo del muro di Berlino
Riconoscimento Editoriale: El passs / Wikipedia.org

MOTTOLA – Gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado sono stati coinvolti in un concorso, in occasione dell’anniversario del crollo del muro di Berlino.

Parteciperanno tutti gli Istituti Scolastici di Mottola che dovranno presentare un elaborato con riprese video, dal tema “Quali sono i prossimi muri da abbattere?”

Concorso dedicato ai 30 anni del crollo del muro di Berlino

Prendendo spunto dall’evento storico, avvenuto il 9 novembre del 1989, il Comune ha indetto il concorso per rendere consapevoli i giovani degli accadimenti della storia dell’umanità. Da questo, gli studenti dovranno preparare un elaborato tramite un video, che dovrà trattare dei muri che ci sono ancora da abbattere nella nostra società.

Il 9 novembre prossimo, proprio in occasione dei 30 anni dalla caduta del muro di Berlino, ci sarà la premiazione dei vincitori che si terrà presso il Palazzo della Cultura.

La presentazione dei videomaking dovrà avvenire entro il 25 ottobre. L’indirizzo del comune dove presentare i lavori è: mottolabeyondthewall@gmail.com

La giuria che esaminerà le riprese audiovisive sarà composta dai dirigenti scolastici:
Luigi Sportelli, Pietro Rotolo e Francesco Raguso e dal fotografo Andrea Rancan che eleggeranno i vincitori.

Le riprese devono avere la durata massima di 3 minuti e potranno essere utilizzate tecniche audiovisive, dal cartone animato alla keep/stop motion, dal filmato girato in modo amatoriale con il cellulare al video ad alta risoluzione.

Come ha specificato l’assessore alla cultura e turismo Crispino Lanza, ogni alunno che lo desidera può partecipare gratuitamente. Basterà presentare un solo video avente un titolo e una breve descrizione, in versione Hd da 1920×1080. Gli alunni minorenni dovranno farsi autorizzare dai loro genitori.

I lavori possono essere presentati anche in gruppo, nominando un referente. Saranno eliminati dal canale internet gli elaborati che risultassero con contenuti offensivi.

I video che dovessero ricevere commenti offensivi o discriminatori e che possono ledere o offendere la reputazione altrui saranno soggetti al blocco dei commenti.