Taranto saluta la cedola libraria: accordo con Confcommercio

Addio alla cedola libraria cartacea per la fornitura dei libri di testo della scuola primaria: il Comune di Taranto saluta la vecchia procedura. Ecco come sarà la nuova.

cedola libraria

TARANTO – Il Comune di Taranto dice addio alla cedola libraria cartacea per la fornitura dei libri di testo per la scuola primaria: infatti, fino all’anno scorso, le famiglie si recavano nelle libreria e mostravano il documento cartaceo per avere diritto gratuitamente ai libri di testo riservati agli studenti della scuola primaria. A partire da quest’anno, invece, è previsto un sistema informatizzato che aiuterà nella gestione complessiva delle cedole librarie, mettendola automaticamente a disposizione presso le librerie convenzionate con il Comune.

Cedola libraria scuola primaria digitalizzata: il commento di Antonio Mandese (ALI Confcommercio)

Quanto sopra detto è il frutto di un accordo tra il Comune di Taranto e ALI Confcommercio: il presidente provinciale di quest’ultima associazione, Antonio Mandese, ha affermato che tale digitalizzazione “potrebbe contribuire a velocizzare il nostro lavoro a vantaggio naturalmente della qualità del servizio offerto alle famiglie. È necessario che tutti i passaggi del processo siano articolati al meglio”. Per Mandese, “i canali di vendita del testo scolastico sono diversi e alcuni non propriamente trasparenti. Il libro, non ci stancheremo mai di ripeterlo, va acquistato in libreria, se davvero vogliamo che le librerie continuino a poter svolgere la loro importante funzione sociale”.