Cyberbullismo: e se la vittima è il prof?

Ecco cosa dice la legge per tutelare gli insegnanti contro questo odioso fenomeno

0
99
cyberbullismo
Riconoscimento editoriale: Alexas_Fotos / Pixabay.com

ROMA Cyberbullismo anche contro gli insegnanti e sempre più frequente. Come difendersi?

Il cyberbullismo contro i docenti come si manifesta? Ecco quali sono i dati 2018 (ultimi dati disponibili):

  • diffamazione aggravata (109).
  • minacce e molestie (122).
  • sostituzioni di persona (60).
  • estorsioni sessuali (43).
  • diffusione di materiale pedopornografico legate al fenomeno del sexting.

In questi casi di cyberbullismo in Italia, anche la scuola è responsabile. Quindi, l’insegnante che vive situazioni di cyberbullismo può rivolgersi al dirigente scolastico presentando prove dei fatti accaduti.

Se non ottiene risposta, può fare una denuncia anche all’istituto scolastico dove lavora. I minori di 14 anni non sono imputabili penalmente. Quindi, per evitare cyberbullismo conseguenze, il docente può sfruttare la legge n. 71/2017 lasciando alle Forze dell’Ordine il compito di verificare eventuali conseguenze penali.

Infine, nell’ottica della prevenzione, la scuola può regolamentare l’uso dello smartphone in classe. Infatti, i ragazzi utilizzano chat e social network per mostrare le loro “imprese”. Predisponendo un orario, oppure facendo lasciare i dispositivi all’ingresso dell’istituto scolastico (soprattutto nelle scuole elementari e medie) si può in qualche modo cercare di arginare il fenomeno, anche se non basta.

Infatti, negli episodi di bullismo che sono sfociati poi in un processo penale, ai ragazzi è stata data spesso la possibilità di fare un percorso educativo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui